Orgoglio.Purché sia quello sano 
di Nunzio Galantino 
Le derivazioni etimologiche più attendibili rimandano al provenzale orgohl (francese antico orgueil) o al tedesco antico urgoli. In tutti i casi compare la particella intensiva ur e, a seconda delle lingue di derivazione, guol/geil/gil/gal (petulante, notevole). Nell’uso comune, l’orgoglio è lo stato d’animo di chi nutre una eccessiva considerazione di se stesso. «Il desiderio di essere ciò che si è solo sulla base delle proprie forze – avverte Dietrich Bonhoeffer – è un orgoglio fuori luogo. Anche ciò che dobbiamo agli altri ci appartiene ed è una parte della nostra vita... L’uomo costituisce un tutt’uno con ciò che egli stesso è e con ciò che riceve». 
Nella tradizione cattolica, l’orgoglio - vizio capitale - è amore disordinato e spropositato del proprio «io», che porta a riconoscersi buone qualità, meriti e pregi.Anche in loro assenza. L’orgoglio, insomma, è una forma patologica della considerazione di sé: «Ne ha rovinato più del petrolio», cantaVasco Rossi. Non va confuso con quello che viene chiamato e ritenuto, in genere, “sano orgoglio” per un gesto opportuno, una parola detta al momento giusto e con toni giusti o per una scelta effettuata in maniera responsabile e consapevole. Il sano orgoglio funge da stimolo per ulteriori gesti, parole e scelte altrettanto opportuni, responsabili e consapevoli. Un papà o una mamma

motivatamente orgogliosi del proprio figlio, gli danno coraggio e infondono sicurezza. 
Il sano orgoglio non mette mai a repentaglio la relazione con gli altri.Al contrario, l’esibizione smisurata – appunto “orgogliosa” - di meriti inesistenti, di virtù e qualità che non si possiedono infastidisce e allontana. 
È delle persone intelligenti riconoscere valori, doni e virtù che ornano la propria personalità senza che ciò provochi separazione da quanti, in maniera presuntuosa, si sarebbe portati a ritenere degli incapaci e comunque gente priva del bagaglio di capacità che l’orgoglioso si riconosce. 
Il problema sorge quindi nel momento in cui l’essere sanamente orgogliosi per qualcosa che si fa, si dice o si possiede si arriva a disprezzare gli altri. Questa forma di orgoglio è ritenuta da san Gregorio Magno «la regina dei vizi ... la radice di ogni male». Essa fa perdere il senso delle proporzioni e rende incapaci di godere delle relazioni e di tutto ciò che di bello la vita comunque mette dinanzi. Un esempio ci viene dai bambini. Litigano e, dopo terribili litigate, riprendono a giocare insieme. Così facendo essi, forse inconsapevolmente, ristabiliscono l’ordine delle cose dando maggiore valore alla loro felicità (il gioco) che all’orgoglio sollecitato dal motivo del litigio. 
L’orgoglioso non chiede scusa. Egli fa fatica a capire che scusarsi è il modo migliore per mostrare quanto importante sia la relazione. «L’orgoglio di una persona infatti è responsabile di quasi tutta la sua solitudine» (R.Krause).
in “Il Sole 24 Ore” del 25 marzo 2018

Per la CP "GGPII"

"Oggi devo fermarmi
a casa tua"

piano pastorale 2017-18

*****

Visita il sito della
Comunità Pastorale
"Santi Gottardo
e Giovanni Paolo II"

in Varese.

*****


Qui trovi

la prima meditazione,
giovedì 12 ottobre 2017.

la seconda meditazione,
giovedì 19 ottobre 2017.

la terza meditazione,
giovedì 9 novembre 2017.

la quarta meditazione,
giovedì 16 novembre 2017.

la quinta meditazione,
giovedì 14 dicembre 2017.

Con adulti e genitori, alla Festa della Famiglia,
domenica 28 gennaio 2018

Stai connesso con noi


Parola di Dio del giorno


I brani della Parola di Dio
nella Messa quotidiana in rito ambrosiano,
dal sito della Diocesi di Milano.

Il libro consigliato



Walter Kasper,
Misericordia,
anno 2013, 320 pagine

 

Sto Leggendo

TEOLOGIA
* I. Zizioulas, Comunione e alterità, pp. 358


SPIRITUALITA'
* S. Decloux, El Espiritu Santo vendrà sobre ti pp. 190

* D. Caldirola - A. Torresin, I sentimenti del prete. Vangeli, affetti e vita quotidiana, pp. 141
* Montini-Paolo VI, Invito alla gioia, pp. 94



LETTERATURA
* Erri De Luca, La faccia delle nuvole, pp. 88

SAGGISTICA
* J.-L. Marion, Il fenomeno erotico, pp. 286

 

Pensieri fissi

Non è il Vangelo che cambia: siamo noi che cominciamo a comprenderlo meglio
papa Giovanni XXIII

Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo
Gandhi

Quando si ama il proprio uditorio, si può diventare poeta
card. Danneels

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario
Orwell

Solamente chi non perde la speranza può essere una vera guida
Gandhi

L'amore è molto di più che l'amore
Chardonne

Non insegno mai ai miei allievi, cerco solo di metterli in condizione di poter imparare».
Albert Einstein

Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione.
Edmund Burke

Ma per noi non si tratta semplicemente di sogni. O se proprio si vuole, dei sogni di Dio, più lucidi di qualsiasi veglia.
Olivier Clément

«Tutto vale la pena, se l'anima non è piccola».
Fernando Pessoa

Il cioccolato è la prova che Dio vuole bene all'uomo.

Download

Breve antologia di testi
di presentazione della
AMORIS LAETITIA
come "questione di stile".

Schede per coppie
e Gruppi familiari
a partire dalla
"Amoris Laetitia"


scheda 0 - introduzione

scheda 1

scheda 2

scheda 3

scheda 4

scheda 5

Per la preghiera quotidiana, ispirata alla liturgia del giorno

Qui puoi trovare
il
calendario liturgico ambrosiano

da ottobre 2015
a settembre 2016.

Clic quotidiani


 

Ottimi commenti alla Bibbia

Ci presentiamo


Questo sito non è un sito. Questo blog non è un blog. Non vuole "piazzare" nulla e non svela nessuna intimità. E' un'antologia di pezzi scritti e di immagini incrociate, che rimandano ad ascolti, profumi, sapori, tocchi, visioni. Ogni giorno uno-due-tre colpi di carboncino e di sanguigna, che tratteggiano per il lettore fedele lo schizzo tutt'altro che indefinito di una vita che sorprende dall'interno colui che la vive. Altre vite si sono ritrovate in questi bytes e amano riprenderne i contenuti. Non chiedete a queste pagine più di quanto possano dare; non chiedete loro altro da quello che vogliono dare; aiutatele a dare sempre meglio. Buon approdo!
don Chisciotte
 
 

Preghiera quotidiana su tablet e smartphone

Un aiuto

CoverVille


"La nostra volontà di crescere è la stessa del primo giorno"

Celtic Football Club

Diventa anche tu supporter del CELTIC di Glasgow:

www.celticfc.net

Blog SeiUnoSeiTre

Puoi trovare i post dei mesi da settembre 2007 a gennaio 2008 nel blog:

http://seiunoseitre.blogspot.com/

Ci sono

Tutte le messe (feriali e festive) alla K.
Eventuali modifiche saranno indicate qui sotto:
27 maggio: don Kifle celebra alle ore 17 a BR
28 maggio: don Kifle celebra alle ore 10 a KO

 

Made by Crosstec