LE PRIORITA'. Se annunciare bene il volto di Dio Papà è prioritario (lo fu per Gesù, lo è per noi); se ci siamo accorti che la traduzione "Non ci indurre in tentazione" non è la migliore, anzi; se abbiamo le possibilità tecniche di fare bene e presto (un adesivo, per esempio, da apporre sulla pagina del messale... perché dobbiamo aspettare (anni!) la pubblicazione di un libro, che - per quanto importante - è per sempre uno strumento (di carta) rispetto alla grandezza del "contenuto"?! Con questa azione, smentiamo ciò che diciamo con le parole! Noi già preghiamo con le parole "Non abbandonarci alla tentazione" nelle preghiere personali, nel rosario, nelle forme devozionali... ma non nella messa! Che paradosso! Ci rendiamo non-credibili!
don Chisciotte Mc
https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/arriva-il-nuovo-padre-nostro?fbclid=IwAR0vfFDMa1e93YEIRgbCVBEWZRkshcy2td3dWlDOp5bEdixtd9w9yWWHsMs