«Il Parco della droga di Milano non è solo le siringhe a terra e la sporcizia tutto attorno o le migliaia di euro di droga venduta. Rogoredo sono le persone che ci stiamo dimenticando. Come Elnora che ha partorito il suo bambino in mezzo alle siringhe. Maurizio che pensa di non meritare niente. Didina, che dopo una dose, si è addormentata dentro al bosco e le hanno dato fuoco. Io lì dentro ci ho passato una notte. Ecco quello che ho visto».
di Anna Spena - 8 settembre 2019
http://www.vita.it/it/story/2019/09/07/persone-trasformate-in-bestie-la-mia-notte-tra-gli-scarti-di-rogoredo/296/