In che data sarà la Pasqua quest'anno? Sarà quel giorno in cui faremo memoria della liberazione, della salvezza insperata, del passaggio dalla morte alla vita.
Per questo motivo il popolo di Israele ha riproposto la narrazione (verbale e segnica) della notte dell'uscita dall'Egitto.
Per questo le nostre feste patronali (specie quando ricordano eventi miracolosi di guarigione o di liberazione (dai nemici, dalle pestilenze, ecc.) sono più partecipate e "sentite" della stessa Pasqua.
Sarebbe stupendo se la rinascita della vita sociale dei popoli (da questo contagio e da ogni altro male) coincidesse con la data della memoria della risurrezione di Gesù.
Vi immaginate che scampanìo di campane e di cuori?! E le edizioni dei TG e i messaggi sui social?!
Quest'anno non sarà così.
Ma prepariamoci lo stesso: la buona notizia della rinascita arriverà, non per tutti allo stesso momento, ma verrà. Lui per primo, tutti gli altri dietro a Lui e con Lui.
«Quel giorno si farà una grande festa e allora canteremo insieme,
sarà il bel giorno di una grande festa e allora balleremo insieme». 
don Chisciotte Mc, 200313