Il desiderio di cambiare nasce dall'intreccio di due fattori: il bisogno e il desiderio.

Il bisogno spinge a migliorare al fine di colmare una mancanza; il desiderio spinge a modificarsi perché attratti da un fascino.
Sono indispensabili - in un modo o nell'altro - una sana consapevolezza della propria condizione di necessità e il coraggio necessario per seguire l'intuizione affascinante.
La constatazione seria delle mancanze è figlia di "Fiuto della situazione" e "Verifica sana";
il coraggio è figlio di "Discernimento delle risorse" e "Utopia della realizzazione".
Se si preferiscono altre linee genitrici, si partorirà altro... o si resterà sterili.
don Chisciotte Mc, 200720