"Quando si cambia un prete" - 1
Espressione un po' fredda e semplicistica, ma è quella che affiora sulle labbra di coloro che vengono a sapere che "un prete va via" o che "cambiamo il parroco" o "spostano il don"...
Si tratta del cambio di destinazione di un ministro ordinato, per lo più un presbitero.
Il primo passo è ricordare che si tratta di un'azione ecclesiale (non "aziendale"). Come la Chiesa ha una natura misterica (cioè partecipa del mistero di Dio), così anche le sue azioni dovrebbero rispondere alla stessa natura misterica (non "misteriosa", intesa come segreta e incomprensibile ai più), cioè guidata dallo Spirito di Dio, la terza Persona della Trinità.
Tutti i soggetti coinvolti si pongono in atteggiamento di docilità allo Spirito Santo: silenzio; invocazione; ascolto della Parola di Dio che si manifesta nella Sacra Scrittura, nella Storia, nel popolo di Dio, nelle persone.
don Chisciotte Mc, 200728