"C'era un contadino che coltivava mais di ottima qualità e vinceva sempre il premio. Questo contadino, invece di essere geloso del suo raccolto, condivideva i semi del suo mais con i suoi vicini. Ad un giornalista che gli chiese perchè, rispose: "Perchè il vento raccogliendo il polline del mais di tutta la zona, lo fa roteare da un campo all'altro. Se i miei vicini coltivano mais inferiore, l'impollinazione incrociata degraderà anche il mio mais. Quindi se voglio ottenere del buon mais, devo aiutare i miei vicini a coltivare del buon mais".
Il fatto è che nessuno di noi vince veramente, finché non vinciamo tutti".
P. Esquivel, premio Nobel per la pace