A questa idea di "tirar dietro" i sacramenti a chi non li desidera, io non ho mai creduto.

Battezziamo neonati e infanti che non possono esprimersi, accompagnati da genitori che non manifestano i segni dell'essere discepoli di Gesù, con padrini-madrine che non manifestano i segni della appartenenza ecclesiale.
Diamo Comunione e Cresima (in questo ordine non adeguato) a bambini e ragazzi che non hanno voglia di stare all'oratorio, a catechismo, a messa... non siamo significativi per loro.
Facciamo unire in matrimonio uomini e donne che da tempo hanno perso la frequentazione del Signore, non sanno la "misura" di quell'amore che lega Cristo alla sua Chiesa... e ne dovrebbero essere "immagine viva".
Mi sa che gli unici che anelano al sacramento siano coloro che camminano verso il sacramento dell'Ordine. Alcuni anelano anche troppo.
don Chisciotte Mc, 210810