L'uomo «metrotextual»? Manda baci via sms (anche ai maschi)

Sempre più uomini concludono i messaggi con il classico «xxx». I più affettuosi sono i ragazzi tra i 18 e i 24 anni

Tramontata la moda dei metrosexual, fra i nuovi "tipi" urbani spunta il metrotextual. L'uomo, cioè, che protetto dallo steccato delle telecomunicazioni, manda bacini a tutto spiano, per concludere sms, mail e chat. Secondo uno studio dell'operatore telefonico americano T-Mobile, il sesso forte si è ammorbidito, ed è diventato più affettuoso, non solo con le amiche, ma anche con gli amici. Piovono bacini (xxx) e bacioni (XXX), nei messaggini di un quarto degli uomini intervistati (il 22 per cento), anche se si comunica con persone dello stesso sesso. I più affettuosi sono i ragazzi fra i 18 e i 24 anni, ma anche gli ultra 50enni si sbaciucchiano via sms (uno su dieci). Da baci e abbracci si salvano solo i capi e i clienti.

Il sondaggio, eseguito rigorosamente via email, per non suscitare imbarazzo tra gli intervistati, ha rivelato che il 75 per cento dei ragazzi fra i 18 e i 24 anni chiude la comunicazione con un bacio, mentre il 48 per cento si scambia baci e abbracci anche nei forum o nei gruppi di amici. La x, poi, spopola (nel 23 per cento dei casi) anche se si è semplici conoscenti. La ricerca sottolinea anche che esiste una certa “etichetta” tra i “metro-testuali”. È meglio usare la minuscola “x”, secondo il 52 per cento degli intervistati, che non la più strillata X maiuscola (preferita dal 17 per cento degli intervistati). Uno su tre, invece, ama esagerare con tanti “xxx”.

La spiegazione di tutto questo nuovo affetto virtuale fra uomini? Secondo Ron Bracey, psicologo clinico, «tradizionalmente gli uomini hanno tenuto imbottigliati i propri sentimenti, anche nei confronti degli amici. Ma la comunicazione non verbale, giunta con le e-mail, i telefonini e i social network, ha liberato questi sentimenti». «In generale