Doppi, reali e fotografici, che si sommano in una sorta di matematica dell'immagine nel progetto "Bi, Double, Twin" di Umberto Verdoliva. In un approccio sistematico alla ricerca del doppio visivo il fotografo sviluppa una serie in bianco e nero che inquadra la fotografia di strada e la incanala in percorsi binari. "Attraverso il doppio è interessante per me notare come a volte, inconsapevolmente ci si lega all'altro - spiega il fotografo - attraverso dei  gesti o, dei particolari,  dei modi di fare simili che senza volerlo, danno dei segnali precisi.