Il corpo ha il paio di braccia e gambe che non sono identiche. Sono simmetriche, stanno bene insieme, ma non sono a specchio. Durante una lezione all'Accademia di Belle Arti uno studente di scultura, Lois, un ladino che veniva da un villaggio del Tirolo del Sud, osservò con il suo buffo accento di vallata che la bellezza stava nella leggera differenza delle mie parti doppie, anche nel profilo. "Il bello consiste in variazioni?" concluse. "Come negli strabici," rispose il professore, disturbato dalla domanda. Gli studenti risero.

Per me l'osservazione era giusta e la risata era l'applauso che accompagna la verità quando si affaccia per la prima volta. La bellezza inventa varianti, non si ripete a specchio.



Erri De Luca, Il torto del soldato, 60-61