Colui che davvero ama si raffigura continuamente il volto della persona amata
e lo guarda con tale gioia nel pensiero
che neppure il sonno è capace di distoglierlo da quell’oggetto
e il suo affetto glielo fa vedere in sogno.
Nelle realtà corporali avviene lo stesso che in quelle incorporee".
 
Giovanni Climaco, La Scala del Paradiso V, 54